Rafforzare, in un quadro di cooperazione decentrata, i rapporti istituzionali tra il Friuli Venezia Giulia e le più importanti municipalità libiche quali Tripoli, Tobruk, Bengasi, Harawa e il territorio del Golfo della Sirte, sostenendo lo sviluppo della pesca e quindi favorendo lo sviluppo economico di quelle aeree e, di conseguenza, la coesione sociale, con positivi riflessi anche sui flussi migratori clandestini. Questi gli obiettivi del progetto "Path dev" (Pilot Action in Fishery Sector for Libya Economic Development, ovvero azione pilota nel settore pesca per lo sviluppo economico libico) avviato lo scorso febbraio, finanziato dal Ministero degli Interni italiano (Dipartimento per le Libertà Civili e l'Immigrazione) e gestito dalla Regione attraverso Informest.

 

Continua in Friuli Venezia Giulia la formazione di esperti libici del settore pesca nell’ambito del Progetto PATH.DEV – Pilot Action in Fishery Sector for Libya Economic Development”.

La Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia, in cooperazione con Informest, ospiterà a partire da domani e fino a domenica 22 luglio una delegazione di funzionari delle pubbliche amministrazioni libiche incaricati di implementare i processi amministrativi e documentali legati al sistema di controlli e certificazioni per il mercato ittico.

 

E’ in corso a Quetzaltenango (Guatemala) una due giorni di confronti tra rappresentanti di Enti ed Istituzioni europee e Governi nazionali e locali di Messico e Guatemala per lo sviluppo della cooperazione transfrontaliera tra i due paesi. L’iniziativa si svolge nell’ambito del programma regionale di cooperazione tra UE ed America Latina “EUROsociAL”.

Informest è stata invitata a far parte del panel dei soggetti europei grazie alla consolidata esperienza nel settore della cooperazione transfrontaliera.

L’intervento di Informest, incentrato sul lungo percorso di cooperazione transfrontaliera che dal 1994 ad oggi è stato uno dei processi principali per la costruzione di una Europa unica dei territori e dei cittadini, è previsto durante i tavoli di lavoro che si basano sul modello di pianificazione territoriale partecipata e sono volti a supportare il processo di elaborazione del piano congiunto bi-nazionale di sviluppo transfrontaliero Guatemala-Messico.

 

Il 26 giugno 2018 si terrà a Udine l’evento annuale del POR FESR 2014-2020 che quest'anno rivolge la propria attenzione agli scenari che si stanno delineando sul prossimo periodo di programmazione.

Il Post 2020 è un tema quanto mai attuale che sarà discusso alla presenza dell'Assessore alle attività produttive, Sergio Emidio Bini, insieme ad ospiti istituzionali che si confronteranno anche in una tavola rotonda con i rappresentanti dei cluster regionali moderata da Giuseppe Chiellino del Sole 24Ore

 

Il prossimo 21 giugno si terrà a Nova Gorica (Slovenia) la conferenza del Progetto SISMA finanziato dal Programma INTERREG MED: istituzioni, banche ed ESCO si confronteranno e discuteranno su come rendere bancabili progetti di ristrutturazione energetica degli edifici pubblici.
Dopo 24 mesi di cooperazione tra otto partner di sei nazioni dell’area mediterranea (Spagna, Francia, Italia, Slovenia, Bosnia Herzegovina e Grecia), il progetto SISMA volge al termine. 
I risultati del progetto saranno presentati, anche in diretta streaming sul canale facebook @sismaproject, durante la conferenza finale organizzata dall’Agenzia locale per l’Energia GOLEA in collaborazione con Informest ed APE FVG.

 

Venerdì 15 giugno, si è tenuto a Mestre l’evento di lancio del Progetto SMATH - Smart atmospheres of social and financial innovation for innovative clustering of creative industries in MED area, finanziato nell’ambito del Programma di cooperazione transnazionale Interreg MED.

Il progetto della durata di tre anni ha come obiettivo il miglioramento della qualità e quantità di connessioni fra le imprese del settore culturale e quelle del settore creativo andando a rafforzare il partenariato pubblico-privato.

 

Il Centro OCSE di Trento, su iniziativa NextPA e assieme a AICCRE FVG, ANCI FVG ed Informest, organizzano la seconda edizione della Summer School. Pensata come esperienza residenziale, l'iniziativa è  incentrata sulle tematiche dello sviluppo locale e dell'europrogettazione.

La Summer School per amministratori locali, infatti, è stata concepita proprio come una preziosa occasione per ragionare in modo specifico sull'innovativa funzione di promozione del proprio sviluppo territoriale che i Comuni esercitano in forma aggregata, considerando i piani di sviluppo territoriali e le relative “Intese per lo sviluppo” condivise con l’Amministrazione regionale.

 

Progetti in corso

[ Tutti i progetti in corso ]

Claudio Cressati nuovo presidente di Informest

[ Il Messaggero Veneto, 3 novembre 2017 ]

Informest Social - Facebook

Informest Social - Twitter

Informest 2020 - al servizio del territorio

Aree di intervento

Informest: report di sostenibilità 2014-2016

Enti fondatori