Il 23 gennaio la Regione Istriana ospiterà il terzo incontro di coordinamento fra i partner che discuteranno dei progressi e risultati già raggiunti nell’implementazione del progetto e pianificheranno le intense attività del terzo e ultimo semestre. Nei prossimi mesi infatti si svolgerà finalmente la mobilità internazionale degli studenti e saranno quindi testati i moduli formativi comuni e lo schema di mutuo riconoscimento crediti che possa funzionare ed essere capitalizzato.

 

Si conclude martedì 22 gennaio, con il terzo e ultimo incontro, il percorso partecipato di sviluppo e definizione dei servizi del cluster audiovisivo nell’ambito del progetto ChIMERA, il cui Lead partner è la Direzione Centrale Cultura e Sport della Regione Friuli Venezia Giulia, supportata tecnicamente da Informest. L’iter, infatti, è stato condiviso con gli attori locali e i possibili utenti finali, rappresentativi del mondo dell’impresa, della ricerca e della Pubblica Amministrazione.

 

Un recente articolo di Fabio Dalmasso pubblicato sull’autorevole rivista specializzata BioEcoGeo, concede una vetrina all’esperienza che Informest, con il supporto tecnico del cluster tecnologico regionale del mare MareFVG, sta realizzando nell’ambito del progetto europeo MAESTRALE, co-finanziato dal Fondo Europeo della Sviluppo Regionale attraverso il programam Interreg MED. Si tratta di un progetto da due milioni e mezzo di euro che coinvolge 11 partner di 8 Paesi dell’area mediterranea allo scopo di creare le condizioni ideali per lo sviluppo di tecnologie e impianti per lo sfruttamento dell’energia del mare.

 

Malta ha ospitato il secondo incontro pubblico transnazionale del progetto Maestrale. Ospitati dall’Agenzia maltese per l’energia, i partner di progetto si sono confrontati con diversi stakeholder, sia rappresentanti di autorità pubbliche che di realtà di carattere privato, sui risultati raggiunti nel corso degli incontri organizzati a livello locale e su quali possano essere le nuove tecnologie applicabili al tema della Blue Energy e alle specifiche esigenze e necessità dell’area mediterranea.

 

Il tema degli “Appalti Verdi” è un tema che sta assumendo sempre più importanza per le Amministrazioni pubbliche che appaltano all’esterno beni e servizi. Dal 2016 tutte le Amministrazioni pubbliche europee sono infatti tenute ad osservare la procedura europea per il Green Public Procurement (GPP), che ha lo scopo di favorire l’inserimento di criteri di qualificazione ambientale nelle gare d’appalto. 

 

I partner del progetto CARE, finanziato dal Programma Italia – Austria, procedono speditamente nelle attività progettuali: l’analisi sullo stato attuale del livello socio-assistenziale nelle tre aree del Friuli Venezia Giulia, Veneto e Tirolo, svolta nel primo semestre del 2018, ha permesso di tracciare un primo modello transfrontaliero per il profilo di Case&Care manager.

 

Con la Delibera di Giunta del 27 settembre 2018 il Comune di Tarvisio ha ufficializzato l’adesione ad Informest. Il nuovo socio potrà contare sul patrimonio di conoscenze tecnico-relazionali maturate negli anni da Informest, che gli permetteranno di sfruttare al meglio le opportunità offerte dalla Programmazione Comunitaria per il rilancio del territorio

 

Progetti in corso

[ Tutti i progetti in corso ]

Claudio Cressati nuovo presidente di Informest

[ Il Messaggero Veneto, 3 novembre 2017 ]

Informest Social - Facebook

Informest Social - Twitter

Informest 2020 - al servizio del territorio

Aree di intervento

Informest: report di sostenibilità 2014-2016

Enti fondatori