Un recente articolo di Fabio Dalmasso pubblicato sull’autorevole rivista specializzata BioEcoGeo, concede una vetrina all’esperienza che Informest, con il supporto tecnico del cluster tecnologico regionale del mare MareFVG, sta realizzando nell’ambito del progetto europeo MAESTRALE, co-finanziato dal Fondo Europeo della Sviluppo Regionale attraverso il programma Interreg MED. Si tratta di un progetto da due milioni e mezzo di euro che coinvolge 11 partner di 8 Paesi dell’area mediterranea allo scopo di creare le condizioni ideali per lo sviluppo di tecnologie e impianti per lo sfruttamento dell’energia del mare.

Nei prossimi mesi verrà organizzato un corso di formazione sulla cosiddetta “energia blu” aperto a tutte le imprese regionali, focalizzato sulle tecnologie, sulle opportunità e le fonti di finanziamento disponibili. Si tratta di una delle iniziative concrete avviate dal Blue Energy Lab (BEL) che il progetto ha insediato nella nostra regione, così come nelle altre regioni europee coinvolte nel progetto. 

Il BEL del Friuli Venezia Giulia ha individuato due progetti pilota sui quali far convergere le attività di studio e sperimentazione, coinvolgendo tutti i portatori d’interesse, dalle amministrazioni locali alle imprese. Il primo progetto è legato alla filiera della meccanica, dell’elettronica e dei nuovi materiali impiegati per la gestione degli impianti di produzione di energia dal mare (moto ondoso, correnti, eolico off-shore, ecc.). Il secondo progetto riguarda invece lo sfruttamento delle microalghe marine per la produzione di biocombustibili, un’idea basata sull’esperienza dell’Istituto Nazionale di Oceanografia e Geofisica Sperimentale di Trieste, che lavora da anni sull’argomento e ha selezionato alcuni ceppi algali molto interessanti per la produzione di biomasse.

La Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia è anche partner del progetto Maestrale e segue con attenzione lo sviluppo delle attività per impostare, sui risultati acquisiti, un’ipotesi di strategia regionale di sviluppo nel settore dell’energia blu. Al tavolo di lavoro sulla Blue Energy partecipano, oltre alla Regione FVG, MareFVG e Informest, le due Università di Trieste e Udine, l’ente nazionale di ricerca Area Science Park, il già citato OGS di Trieste, grandi imprese come Fincantieri e Wartsila, diverse PMI regionali ed organizzazioni di supporto alle imprese.



Progetti in corso

[ Tutti i progetti in corso ]

Claudio Cressati nuovo presidente di Informest

[ Il Messaggero Veneto, 3 novembre 2017 ]

Informest Social - Facebook

Informest Social - Twitter

Informest 2020 - al servizio del territorio

Aree di intervento

Informest: report di sostenibilità 2014-2016

Enti fondatori