Il tema degli “Appalti Verdi” è un tema che sta assumendo sempre più importanza per le Amministrazioni pubbliche che appaltano all’esterno beni e servizi. Dal 2016 tutte le Amministrazioni pubbliche europee sono infatti tenute ad osservare la procedura europea per il Green Public Procurement (GPP), che ha lo scopo di favorire l’inserimento di criteri di qualificazione ambientale nelle gare d’appalto. 

Questi criteri vengono introdotti per poter scegliere sul mercato quei prodotti e servizi che hanno un minore impatto sull’ambiente e sulla salute umana rispetto ad altri prodotti o servizi utilizzabili per gli stessi scopi. Si tratta quindi di un importante mezzo per garantire uno sviluppo economico sostenibile.

La Direzione Centrale ambiente ed energia è capofila del progetto “Green Public Procurement And Sustainability Tools For Resource Efficiency Mainstreaming”, acronimo GPPSTREAM,finanziato dal Programma di cooperazione transnazionale InterregEurope 2014-2020.  Il progetto si basa sull’idea che la cooperazione interregionale possa aiutare ad integrare le politiche di GPP all'interno delle amministrazioni coinvolte e a garantire la massimizzazione dei vantaggi derivanti dall’applicazione degli appalti verdi, anche in termini di efficienza delle risorse.  

Nelle giornate dal 28 al 30 novembre u.s. si è tenuto a Trieste il Kick-off meeting del progetto, alla presenza dei delegati di tutti i partner, provenienti da 8 Paesi dell’area geografica di Programma (Italia, Romania, Bulgaria, Spagna e Francia). L’incontro è stato aperto dall’Assessore regionale all’Ambiente ed Energia Fabio Scoccimarro. Nei tre giorni di lavoro, sono stati presentati i casi di “best practice” italiani, sono state presentate e descritte le metodologie per l’analisi e l’identificazione dei portatori di interesse, e sono state concordate le strategie di comunicazione, di sviluppo sostenibile e di quality management. Informest, in forza di una convenzione con la Direzione regionale competente, fornisce supporto operativo agli uffici regionali incaricati di sviluppare le attività progettuali. Il valore complessivo del progetto, che si concluderà nel 2022, ammonta ad euro 1.413.145,00.



Progetti in corso

[ Tutti i progetti in corso ]

Claudio Cressati nuovo presidente di Informest

[ Il Messaggero Veneto, 3 novembre 2017 ]

Informest Social - Facebook

Informest Social - Twitter

Informest 2020 - al servizio del territorio

Aree di intervento

Informest: report di sostenibilità 2014-2016

Enti fondatori